Valutazione discussione:
  • 1 voto(i) - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Connettere un router DIR a internet mediante modem, altro router, HAG Fastweb
#1
Connettere ad internet un router della serie DIR tramite un modem ethernet, un altro router con modem integrato, l'HAG Fastweb o Hyperlan:

A) Connessione PPPoE mediante modem o altro router
Una delle connessioni più comuni supportata dai provider è la connessione PPPoE (Alice, Libero, ...). In questo caso per collegare a internet un router come il DIR-655 (DIR-615, DIR-855, ...) che dispone di una porta WAN ethernet RJ45 occorre configurare i due dispositivi per utilizzare la modalità Bridge classica.

Sul modem o router da utilizzare come modem:
- se si sono già precedentemente tentate delle configurazioni varie conviene resettare i due dispositivi prima di impostare la nuova configurazione.
- collegare per primo il modem (o il primo router che si vuole utilizzare come modem) spento al PC col cavo ethernet e poi accenderlo.
- aprire il browser e accedere alla pagina di configurazione web del dispositivo.
- nella scheda di configurazione della connessione del modem scegliere la modalità Bridge mode o equivalente come ad es. Pure Bridge LLC con Vpi=8 e Vci=35. In questo modo l'eventuale NAT e firewall del dispositivo verranno automaticamente disattivati (se si usa 1483 Bridged IP LLC occorre farlo manualmente) e servirà solo disattivare il wireless se si tratta di un router che lo prevede ed eventualmente cambiare l'IP del dispositivo con uno diverso nel caso quello di fabbrica fosse uguale a quello del router vero e proprio da collegare a cascata.
- salvare e riavviare il modem.

Sul router DIR-655:
- collegare la porta WAN del router con il modem sempre con un cavo ethernet. Collegare poi una porta LAN del router con il PC sempre con un cavetto ethernet e accenderli entrambi.
- a questo punto dopo qualche secondo e se non compaiono triangolini gialli sulla connessione nella Tray icon, aprire il browser e digitare l'IP per accedere alla pagina di configurazione del router (di default 192.168.0.1). Inserire username e password di default (admin) o personalizzati.
- nella scheda Setup cliccare su Setup Wizard e seguire i passaggi per impostare data e ora, nonchè la nuova password di accesso al router.
- in Internet connection selezionare Username Pasword PPPoE Connection e inserire le proprie username e password di connessione (con Alice la parola aliceadsl) lasciando Address mode su Dynamic IP (Vpi=8 e Vci=35, MTU=1492).
- salvare e riavviare il router che a questo punto si collegherà a internet.

B) Connessione PPPoA e altre connessioni (HAG Fastweb, Hyperlan, modem...)
Altra comune connessione supportata dai provider è la modalità PPPoA (Alice, Tele2, Tiscali, ...). In questo caso per collegare a internet un router come il DIR-655 che dispone di una porta WAN ethernet RJ45 occorre configurare i due dispositivi per utilizzare la modalità Half Bridge se nativamente supportata dal modem, oppure PPPoA VC-Mux routing.
La stessa modalità va utilizzata per le connessioni a dispositivi forniti dal provider come gli HAG di Fastweb, router VoIp, router con servizi aggiuntivi come Alice HomeTV etc.

Sul modem o router da utilizzare come modem:
Gli utenti Fastweb devono omettere sia il punto 1) che il punto 2) e passare direttamente alla configurazione del solo router DIR.

1) se il modem supporta nativamente la modalità Half Bridge:
- se si sono già precedentemente tentate delle configurazioni varie conviene resettare i due dispositivi prima di impostare la nuova configurazione.
- collegare per primo il modem (o il primo router che si vuole utilizzare come modem) spento al PC col cavo ethernet e poi accenderlo.
- aprire il browser e accedere alla pagina di configurazione web del dispositivo.
- nella scheda di configurazione della connessione del modem scegliere la modalità di connessione PPPoE\PPPoA e PPPoA Vc-Mux (Vpi=8 e Vci=35, MTU=1500). Attivare la voce Half-Bridge mode (oppure PPP IP Extension o simili a seconda dei modelli) e disabilitare il NAT e il firewall del dispositivo. Disabilitare il wireless se presente ed eventualmente cambiare l'IP del dispositivo e il range del DHCP con uno diverso nel caso quello di fabbrica fosse uguale a quello del router vero e proprio da collegare a cascata.
- salvare e riavviare il modem.

2) se il modem non supporta nativamente la modalità Half Bridge:
- se si sono già precedentemente tentate delle configurazioni varie conviene resettare i due dispositivi prima di impostare la nuova configurazione.
- collegare per primo il modem (o il primo router che si vuole utilizzare come modem) spento al PC col cavo ethernet e poi accenderlo.
- aprire il browser e accedere alla pagina di configurazione web del dispositivo.
- nella scheda di configurazione della connessione del modem scegliere la modalità di connessione PPPoE\PPPoA e PPPoA Vc-Mux (Vpi=8 e Vci=35, MTU=1500). Lasciare attivi il NAT e il DHCP, impostando, però in quest'ultimo un range di IP diverso da quello del secondo router (ad es. nel primo router 10.0.0.x, Subnetmask 255.0.0.0, sul secondo 192.168.0.x, Subnetmask 255.255.255.0). Disabilitare il firewall del dispositivo, l'UpnP e il wireless se presente.
- salvare e riavviare il modem.

Sul router DIR-655:
- collegare la porta WAN del router con il modem sempre con un cavo ethernet. Collegare poi una porta LAN del router con il PC sempre con un cavetto ethernet e accenderli entrambi.
- a questo punto dopo qualche secondo e se non compaiono triangolini gialli sulla connessione nella Tray icon, aprire il browser e digitare l'IP per accedere alla pagina di configurazione del router (di default 192.168.0.1). Inserire username e password di default (admin) o personalizzati.
- nella scheda Setup cliccare sul tasto Internet alla propria sinistra.
- selezionare il tasto Manual Setup.
- alla voce My Internet Connection is: selezionare Dynamic IP (DHCP). Lasciare le altre opzioni di questa pagina così come sono.
- cliccare su Save Settings e poi su Reboot the Device.

Note
1. Con entrambe queste modalità di connessione base le regole di port forwarding relative alle applicazioni vanno impostate sul router vero e proprio (il secondo) come pure il firewall abilitato a protezione della propria rete domestica sarà quello di quest'ultimo.
2. Lo svantaggio palese di usare la modalità Half Bridge con dispositivi che non la supportano nativamente è il doppio routing della connessione che avviene e quindi l'impossibilità in genere di riavviare la connessione riavviando il router DIR.
3. Gli utenti Fastweb ADSL che intendono collegare il DIR-655 al loro HAG, oppure ad un modem, devono tener presente che:
- il Vpi=8 e Vci=36 se richiesto;
- che la seconda modalità di Half-Bridge è quella adatta alla loro situazione, perchè è applicabile indipendentemente dalla modalità di connessione utilizzata dal dispositivo che si connette alla rete del provider che va collegato alla porta WAN del router (ad es. ricevitori satellitari o WiMax);
- nei casi in cui Fastweb registra il MAC ADDRESS del dispositivo di rete collegato all'HAG, si deve inserire il MAC ADDRESS autorizzato nell'apposita sezione di configurazione della scheda Setup Internet, in modo che il router lo usi per connettersi all'HAG, simulando di essere l'altro dispositivo. Altrimenti il router userà il suo MAC ADDRESS, ma se non ci sono indirizzi fisici liberi dei 3 consentiti per contratto, Fastweb rifiuterà la connessione;
- vanno disabilitati il WIFI e il firewall dell'HAG FW se si utilizzano il wifi e il firewall del proprio router, per evitare interferenze e rallentamenti dovuti oltrechè al doppio routing, al doppio firewall.
Cita messaggio
#2
Modem e router devono utilizzare IP col 3° byte uguale: 192.168.1.x?
Il DHCP va disabilitato sul modem?
La configurazione WEB del modem resta accessibile?
La prima cosa da leggere in questo forum | Siti globali D-Link

Siate CHIARI SINTETICI E DETTAGLIATI altrimenti non possiamo aiutarvi!!!

N.B. Purtroppo non ho il tempo di rispondere in PVT: 1) usa un motore di ricerca; 2) usa la funzione "Cerca" del forum; 3) chiedi nel forum. GRZ!!!
Questo forum non è un centro assistenza, ma una comunità.
Prima di chiedere a NOI di risolvere il problema che hai TU, chiediti come TU puoi dare una mano a TUTTI.

Cita messaggio
#3
Ciao Smile
No è consigliato usare una diversa classe:
Modem 192.168.0.1 - Router 192.168.1.1
Per il dhcp purtroppo dipende dal modem ... se è disattivato a volte non funziona la modalità half-bridge (che dovrebbe funzionare comunque) mentre a volte se è attivo invece di rilasciare un ip pubblico ne dà uno della lan.
Citazione:La configurazione WEB del modem resta accessibile?
Una volta connessi ad internet no, è necessario disconnettere la connessione wan dal router.
Cita messaggio
#4
Eppure mi ricordo che, all'epoca, col 300T collegato alla WAN del sempreverde 5461 (peccato abbiano smesso di fare router!), riuscivo ad accedere al D-Link. Ma non ricordo più che configurazione usavo...
A meno che era una particolarità di qualche firmware precedente del 5461... ???
La prima cosa da leggere in questo forum | Siti globali D-Link

Siate CHIARI SINTETICI E DETTAGLIATI altrimenti non possiamo aiutarvi!!!

N.B. Purtroppo non ho il tempo di rispondere in PVT: 1) usa un motore di ricerca; 2) usa la funzione "Cerca" del forum; 3) chiedi nel forum. GRZ!!!
Questo forum non è un centro assistenza, ma una comunità.
Prima di chiedere a NOI di risolvere il problema che hai TU, chiediti come TU puoi dare una mano a TUTTI.

Cita messaggio
#5
Forse ti riferisci a questa modalità di connessione: http://www.dlink-forum.info/showthread.php?tid=208
Queste due sopra sono le più semplici e consigliate in modo da avere a che fare con un dispositivo unico da configurare. Naturalmente, qualunque dispositivo sia collegato alla porta WAN di un router è visto come esterno alla LAN e quindi non può essere raggiunto direttamente e se il NAT della rete LAN è attivo non può avere un IP dello stesso range della LAN gestito dal DHCP, perchè non serve un router per inoltrare pacchetti a pc nella stessa LAN. Potresti provare disattivando il NAT, facendo fare il router al modem (se è in grado di farlo) e disattivando il firewall della seconda macchina. Ma come avrai capito si tratta di una modalità mista molto vicina a quella del link che ti ho messo sopra, che vede il router come un AP.

Cita messaggio
#6
Aggiornate le indicazioni della guida relative al MAC Address Cloning per gli utenti Fastweb e quelle relative alla connessione in modalità half bridge e PPPoA routing.
Cita messaggio
#7
Sto provando alcune configurazioni, tra cui DSL-504T A1 RT 2.5 + DIR-615 D1 4.13!
In modalità half-bridge non c'è verso di inoltrare le porte per il P2P anche disabilitando NAT e impostando il DMZ sul modem...
La prima cosa da leggere in questo forum | Siti globali D-Link

Siate CHIARI SINTETICI E DETTAGLIATI altrimenti non possiamo aiutarvi!!!

N.B. Purtroppo non ho il tempo di rispondere in PVT: 1) usa un motore di ricerca; 2) usa la funzione "Cerca" del forum; 3) chiedi nel forum. GRZ!!!
Questo forum non è un centro assistenza, ma una comunità.
Prima di chiedere a NOI di risolvere il problema che hai TU, chiediti come TU puoi dare una mano a TUTTI.

Cita messaggio
#8
Ho collegato l’HAG Fastweb per Fibra 100 (ultimo modello Elsalg Dalmat) al notebook tramite cavo ethernet.
Ho inserito sul browser l’ip ottenuto dai dettagli della rete ma non mi fa entrare, da pagina scaduta.
Soluzioni? Grazie.
Cita messaggio
#9
Non ti fa entrare dove?
Quanti altri MAC Address hai già registrato sulla rete di FW?
Cita messaggio
#10
Se apro la pagina web dove inserisco l'ip per entrare nel modem fastweb non fa nulla.
Se entro nella myfastwebpage nell'opzione configura porte router ho 5 porte registrate (ip e mac address tutti differenti).
Considera che il tecnico mi ha anche detto che il mio modello è un router e non un Hag.

N.B. Ho notato che anche il dlink è presente nella myfastpage nelle porte router, ovviamente se collegato. Ti confermo comunque che il mio modem Fastweb è un Router e non un HAG, infatti nella myfastpage è presente la voce: configura porte router. Qui ogni apparecchio collegato ha un suo IP e un suo Mac address, il tutto viene fatto in automatico. Manualmente posso solo modificare la descrizione, il protocollo TCP/UDP, la posta LAN e la porta WAN.
In alternativa c'è l'opzione configurazione rapida (scelta consigliata).
Cita messaggio
#11
Configurando il DIR come spiegato sopra al punto B) della guida, non potrai più accedere alla config dell'HAG e non servirebbe farlo. L'ip interno della tua LAN\WLAN sarà diverso e di tipo 192.168.0.x. Potrai continuare a collegarti alla tua pagina myfastpage.
In realtà hai mal interpretato le indicazioni che ti ha dato Fastweb, oppure quelli del servizio clienti ti hanno detto cose sbagliate: il dispositivo che hai a casa non è un vero e proprio router, ma una specie di hub o switch cui puoi collegare al massimo i 3-5 dispositivi che vedi nella pagina myfastpage online. Tramite di lui tu sei collegato ad una LAN interna di Fastweb con IP privati (come se fossi in un'unico ufficio con tutti i clienti tuoi compari) e uscite su internet tramite un unico router che si trova fisicamente nella centrale FW cui accedi tramite la pagina myfastpage per la configurazione del port forwarding.
Per contratto, sinora, FW ha registrato i MAC ADDRESS fisici delle schede di rete collegate all'HAG e non consentiva di connettere dispositivi diversi rispetto a quelli inizialmente collegati e registrati sulla loro rete. Per questo motivo il DIR ha la funzione di MAC Cloning per imitare uno dei pc già registarti.
Quando tu inserisci un ulteriore router nella catena (il DIR), FW non riuscirà più a sapere se tu colleghi uno, 100 o 1000 pc a valle di esso, e si arrangerà lui a fare il NAT tra classi di IP diverse della tua lan e della lan di FW.
Siccome i clienti FW per contratto non hanno diritto a IP pubblico se non per alcune ore al mese, la conseguenza è che aggiungendo un DIR ti toccherà fare un doppio Port Forwarding, ossia una prima volta sul DIR per l'ip privato sulla LAN del DIR e una seconda volta sulla pagina myfastpage per l'IP che ha assunto il DIR sulla LAN di FW. Ora se quest'ultimo sia statico o dinamico non te lo so dire, certo è che se cambia, il port forwarding della pagina myfastpage non funzionerà più e quindi dovrai ogni volta rifarlo, a meno che FW non lo colleghi al MAC Address del dispositivo collegato e non all'ip che gli viene dato.

N.B.: FW ha questa rottura da sempre e solo ultimamente hanno aggiunto sta pagina myfastpage per evitare ai clienti di dover usare programmi modificati come emule adunanza e simili.
Il Port Forwarding sul DIR lo puoi evitare semplicemente disabilitando il suo firewall interno, anche se allora, ti conveniva prendere un Access Point puro.
Cita messaggio
#12
(04-05-2011, 7:47)C@rciofone Ha scritto: Configurando il DIR come spiegato sopra al punto B) della guida, non potrai più accedere alla config dell'HAG e non servirebbe farlo. L'ip interno della tua LAN\WLAN sarà diverso e di tipo 192.168.0.x. Potrai continuare a collegarti alla tua pagina myfastpage.
In realtà hai mal interpretato le indicazioni che ti ha dato Fastweb, oppure quelli del servizio clienti ti hanno detto cose sbagliate: il dispositivo che hai a casa non è un vero e proprio router, ma una specie di hub o switch cui puoi collegare al massimo i 3-5 dispositivi che vedi nella pagina myfastpage online. Tramite di lui tu sei collegato ad una LAN interna di Fastweb con IP privati (come se fossi in un'unico ufficio con tutti i clienti tuoi compari) e uscite su internet tramite un unico router che si trova fisicamente nella centrale FW cui accedi tramite la pagina myfastpage per la configurazione del port forwarding.
Per contratto, sinora, FW ha registrato i MAC ADDRESS fisici delle schede di rete collegate all'HAG e non consentiva di connettere dispositivi diversi rispetto a quelli inizialmente collegati e registrati sulla loro rete. Per questo motivo il DIR ha la funzione di MAC Cloning per imitare uno dei pc già registarti.
Quando tu inserisci un ulteriore router nella catena (il DIR), FW non riuscirà più a sapere se tu colleghi uno, 100 o 1000 pc a valle di esso, e si arrangerà lui a fare il NAT tra classi di IP diverse della tua lan e della lan di FW.
Siccome i clienti FW per contratto non hanno diritto a IP pubblico se non per alcune ore al mese, la conseguenza è che aggiungendo un DIR ti toccherà fare un doppio Port Forwarding, ossia una prima volta sul DIR per l'ip privato sulla LAN del DIR e una seconda volta sulla pagina myfastpage per l'IP che ha assunto il DIR sulla LAN di FW. Ora se quest'ultimo sia statico o dinamico non te lo so dire, certo è che se cambia, il port forwarding della pagina myfastpage non funzionerà più e quindi dovrai ogni volta rifarlo, a meno che FW non lo colleghi al MAC Address del dispositivo collegato e non all'ip che gli viene dato.

N.B.: FW ha questa rottura da sempre e solo ultimamente hanno aggiunto sta pagina myfastpage per evitare ai clienti di dover usare programmi modificati come emule adunanza e simili.
Il Port Forwarding sul DIR lo puoi evitare semplicemente disabilitando il suo firewall interno, anche se allora, ti conveniva prendere un Access Point puro.

Intanto grazie per la mole di info scritte.
Comunque Fastweb mi ha lasciato un IP pubblico che inizia con 93. 50.X.X.X. Fino ad oggi avevo configurato il dlink usando l'ip dinamico, se metto quello statico aggiungendo le voci getaway, subnet etc dovrei risolvere o aggirare il problema? Inoltre come si disattiva il firewall del dir-615?
Infine quale di questi access point mi consigli?

DAP-1360, 1353 o 1350? Il migliore dovrebbe essere il 1360?
Se prendo un access point basta che disattivo il wi-fi di fastweb, lo connetto e non avrò nessun problema o conflitto?
Grazie e scusa ancora le tante domande.
Cita messaggio
#13
Per trasformare il DIR-615 in AP puro (non router) basta seguire queste semplici indicazioni: http://www.dlink-forum.info/showthread.php?tid=208
Il firewall del router si disabilita togliendo la spunta alla voce "Enable firewall SPI" o simile che dovrebbe trovarsi nella scheda Advanced\Firewall & DMZ
Se FW ti dà un IP pubblico sulla nuova rete in fibra a 100 Mbit, ti conviene comunque lasciare la configurazione del DIR in DHCP (come detto alla lettera B) della guida) perchè è quello lato WAN e serve per assegnare a lui l'ip che potrebbe anche cambiare nel tempo (questo io non te lo so dire perchè dipende da FW). Disabilitando il firewall del DIR, comunque non dovrai più fare nessun port forwarding sul DIR, ma solo sulla porta della pagina web del router di centrale.

Usare un AP al posto del DIR non ha senso se FW consente la connessione di soli 5 apparati su 5 porte dell'HAG o x ethernet + y wireless, perchè se l'AP non ha funzioni NAT, potrà navigare un solo PC ad esso collegato.
Cita messaggio
#14
Allora, ho capito come mai non riesco a sfruttare a pieno il DIR-615 collegato all’Hag/Router Fastweb. Il problema è nella chiave di protezione. Una volta collegato, se non uso nessuna protezione viaggio benone, 75 pieno. Se inserisco la key di protezione scende a 22 e non si smuove.
Ho anche notato che se trasformo il DIR-615 in Access Point direttamente dall'opzione presente nel menu manuale, viaggio a 95 (33 con chiave di protezione).
Soluzione per viaggiare a 95 con una rete protetta? Grazie.

N.B. Il DIR 615 di default è configurato con il DYNAMIC DHCP.
N.B. 2: Settato come Access Point ho acceso oltre al PC anche il 360 e l'iphone e navigavo tranquillamente con tutti e 3 i dispositivi.

UPDATE: Ho provato a mettere la chiave di protezione al DIR-615 settato come Access Point e va alla grandissima, 95 nel raggio di 5 metri. Sui 10 metri scende a 20. C'è qualche modo per potenziare il segnale?
Cita messaggio
#15
Hai ottenuto un ottimo risultato. Probabilmente il DIR-615 ha un firmware che ti consente di fare esattamente come hai impostato tu, ossia AP "intelligente" con NAT attivo. Purtroppo non ti so dire molto di più perchè non curo io il 3d del modello specifico.
Se ti va in quel modo con tutte le periferiche che ti servono e tieni disabilitato il wireless dell'hag FW e vai alla massima velocità mi pare che il risultato sia centrato in pieno. Casomai fai un messaggio anche sul 3d del DIR-615 per chi dovesse avere la tua stessa situazione: http://www.dlink-forum.info/showthread.php?tid=217

In sintesi mi pare di capire che l'hai tenuto di default DYNAMIC DHCP sul lato WAN, ma con la funziona AP attiva.
Probabilmente con la funziona router attivata viene impostato qualche tipo di Qos che limita la velocità del singolo client a 22 Mbit, oppure le funzioni firewall rallentano il tutto.
Potresti anche pubblicare qualche screenshot delle pagine della configurazione che hai impostato che ci facciamo una guida per chi ha la 100 mega Fastweb. Magari cancella il nome della tua rete wireless, la password se si vede etc ...
Cita messaggio
#16
(09-05-2011, 7:05)C@rciofone Ha scritto: Hai ottenuto un ottimo risultato. Probabilmente il DIR-615 ha un firmware che ti consente di fare esattamente come hai impostato tu, ossia AP "intelligente" con NAT attivo. Purtroppo non ti so dire molto di più perchè non curo io il 3d del modello specifico.
Se ti va in quel modo con tutte le periferiche che ti servono e tieni disabilitato il wireless dell'hag FW e vai alla massima velocità mi pare che il risultato sia centrato in pieno. Casomai fai un messaggio anche sul 3d del DIR-615 per chi dovesse avere la tua stessa situazione: http://www.dlink-forum.info/showthread.php?tid=217

In sintesi mi pare di capire che l'hai tenuto di default DYNAMIC DHCP sul lato WAN, ma con la funziona AP attiva.
Probabilmente con la funziona router attivata viene impostato qualche tipo di Qos che limita la velocità del singolo client a 22 Mbit, oppure le funzioni firewall rallentano il tutto.
Potresti anche pubblicare qualche screenshot delle pagine della configurazione che hai impostato che ci facciamo una guida per chi ha la 100 mega Fastweb. Magari cancella il nome della tua rete wireless, la password se si vede etc ...

Ok proseguo dillà.
Cita messaggio
#17
Ora che sto usando il DIR-615 come Access point ho provato ad andare nella myfastwebpage nelle opzioni: apri porte router ma mi da questo messaggio:

Configurazione PortMapping
Errore durante il recupero delle informazioni relative al PortMapping
Riprova

Come mai? Forse le porte vanno cambiate tramite il DIR-615?
Cita messaggio
#18
Carciofone non riesco più ad entrare nel DIR-615, credo che quando lo setto come access point mi cambia l'ip di base (192.168.0.1) come faccio a reperire quello attuale?
Vorrei provare a fargli aprire la porta utorrent, che tu sappia è possibile?

Ah, ho provato ad andare nella myfastwebpage nelle opzioni: apri porte router ma mi da questo messaggio:

Configurazione PortMapping
Errore durante il recupero delle informazioni relative al PortMapping
Riprova

Forse una volta trasformato il DIR-615 in Access Point crea problemi all modem Fastweb? Le altre funzioni comunque sono tutte attive, tipo configura wi-fi, attiva ip pubblico etc.
[Immagine: 1290198415.png]
Cita messaggio
#19
Forse potresti pubblicare degli screenshot della configurazione wan e advanced wan, lan e firewall in modo che possiamo vedere dove c'è qualcosa che non va.
Cita messaggio
#20
(11-05-2011, 19:18)C@rciofone Ha scritto: Forse potresti pubblicare degli screenshot della configurazione wan e advanced wan, lan e firewall in modo che possiamo vedere dove c'è qualcosa che non va.

Come le pubblico però se non riesco ad entrare nel DIR-615?
[Immagine: 1290198415.png]
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)