25 Giugno 2019, 05:36:22

DSL-2740R - lista connected clients errata e userID immodificabile

Aperto da tighine, 10 Febbraio 2012, 03:31:28

che ne dici?

 . addslashes($options[$i]) . "
1 (50%)
 . addslashes($options[$i]) . "
1 (50%)

Totale votanti: 2

tighine

Salve a tutti, posseggo il modem router in oggetto.
Product: DSL-2740R   Firmware Version: EU_1.15 Hardware Version: A1

1) Al momento l'apparato connesso é uno solo, ma il firmware, nella sezione "status-connected clients", ne elenca due: uno é quello effettivamente connesso, il secondo invece è uscito dalla connessione ieri sera, cioé diverse ore fa. Ciò nonostante, continua ad essere listato.

Eppure il testo implementato nell'intestazione della pagina così recita:

"Connected Clients
This page shows all the currently connected LAN computers or PCs."


E' corretto? Non sarebbe più giusto, ai fini del giusto monitoraggio da parte del titolare, che elencasse solo gli apparati effettivamente connessi in un dato momento, riservando ad un registro di log l'elencazione dello "storico accessi"?


2) Trovo altresì assurdo che la userID del modem (quella richiesta all'avvio di 192.168.1.1 per entrare nel suo setup) sia immodificabile rispetto alla elementare "admin".
Che senso ha? Non credo sia così difficile aggiungere al firmware una funzione di modifica userID da pannello utente, lasciando "admin" come valore di default per il reset totale.

Entheos

1) Può dipendere dal DHCP lease time, se lo imposti a 5 min (300 sec) puoi risolvere.

2) Gli utenti normali hanno troppe password e username da ricordare uno username fisso basta e avanza.

tighine

Citazione di: Entheos il 10 Febbraio 2012, 08:27:341) Può dipendere dal DHCP lease time, se lo imposti a 5 min (300 sec) puoi risolvere.
Attualmente é di default, 24h. 5 minuti non sarà troppo breve? il rinnovo dell'IP non rischia di re-bootare la connessione?


Licenza Creative Commons
Il contenuto dei messaggi del forum è distribuito con
Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 4.0
Tutti i marchi registrati citati appartengono ai legittimi proprietari