19 Settembre 2020, 16:50:45

DSL-2542B Modem Router ADSL2+

Aperto da D-Link Forum, 05 Novembre 2009, 21:50:47

Pondera

Nessun router, al momento attuale, ha una batteria per conservare le impostazioni di data e ora! Quando si imposta data e ora coi server NTP bisogna attendere che il router effettui la connessione si connetta ai server e si sincronizzi per ottenere l'aggiornamento di data e ora di default del firmware. Più che normale, quindi!
Su alcuni dispositivi sono preimpostati solo gli NTP D-Link, ma, alla fine, un server vale l'altro... Ma che opzioni da scegliere hai nella impostazioni del tuo router?

P.S. L'Istituto Elettrotecnico Nazionale (IEN) Galileo Ferraris ora si chiama Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM).

Giuseppe65

Sì, lo so che non può conservare le impostazioni di data e ora manuali, proprio per quello vorrei usare i server ntp.
Il problema è che selezionando i due server disponibili :
ntp1.dlink.com
ntp.dlink.com.tw
il router si ritrova con l'ora sbagliata !
per questo vorrei poter provare con qualche altro server.
Riflettendo sulla tua risposta potrebbe anche succedere questa cosa :
Dato che ho impostato nel router il controllo parentale, con delle ore in
cui non è possibile accedere a internet, non vorrei che quando spengo
il router, questo prima di riuscire a collegarsi al server ntp ( e quindi avendo
ancora l'ora "primitiva" ) venga bloccato dal controllo parentale, per
cui non riesce più a collegarsi e a ripristinare l'ora corretta.
Cosa ne pensi ?
E se è così , come risolvo secondo te ?

Grazie ancora per lo scambio di idee.

                Giuseppe65


Pondera

Infatti che sia un server NTP INRIM o D-Link dovrebbe funzionare ugualmente. Quindi si rende ancora più plausibile l'ipotesi che hai suggerito. A meno che non ci sono opzioni particolari in quella sezione della configurazione non saprei proprio come risolvere...
Sarebbe bene chiedere anche nelle discussioni degli altri dispositivi Broadcom, per avere riscontro del comportamento degli altri router...

m4ss1

Prova a leggere qui.

Giuseppe65

Potrebbe essere, anche se la soluzione non mi sembra definitiva, dovrei fare dei
test per capire esattamente cosa succede quando lo spengo, e verificare se dal
log si riesce a ricostruire la dinamica.

Grazie comunque.

         Giuseppe65

boniarco

Ciao

Io ho un DSL-2542B Firmware Version: EU_1.21 Hardware Version: D2 uscito di fabbrica cosi'.
Ho connessi pc sia in DHCP (portatile, cellulare, etc) sia con ip statici (pc windows e linux) e devo dire che la qualità del servizio e' ottima.
Siccome accedo da fuori casa ai server, per essere sicuro che la connessione sia sempre up la riavvio con questo script che mi sono fatto (lo faccio girare su un pc linux).

#!/bin/sh
# questi parametri dovete adattarli al vostro router
host=192.168.1.1
login=admin
passwd=admin

# potete commentare la riga successiva se non volete  log
date >> /tmp/tmp/reboot.log

# da qui in poi non toccate
port=23
cmd1=13
cmd2=1

(echo open ${host} ${port}
sleep 3
echo ${login}
sleep 1
echo ${passwd}
sleep 1
echo ${cmd1}
sleep 1
echo ${cmd2}
sleep 30
) | telnet

L'ho messo in cron in questo modo per riavviarla ogni ora (00:10, 01:10, 02:10...)
10 * * * * /root/reboot_tiscali.sh > /tmp/reboot.log

Il tempo di down della linea e' circa di 50 secondi.
Importante: non abbassate lo sleep 30 finale a altrimenti il router si impalla perche' gli staccate la sessione telnet mentre lui deve ancora  finire di accettare il comando

Ciao
Marco

boniarco

... adesso pero' vi faccio una domanda :-)
Questo modem/router di Dlink ha un solo grosso problema: come proxy DNS fa schifo, ha tempi di risoluzione lunghissimi.
I pc in casa mia che hanno DSN fissi navigano velocissimi, quelli in DHCP ricevono come DNS l'ip del router e sono sempre fermi in attesa di risolvere i DNS.
Il manuale dice che se da interfaccia router imposti a mano i DNS, questi vengono propagati alle macchine collegate in DHCP.
Non e' vero, lui manda sempre e solo il suo ip.
Qualcuno di voi e' riuscito a settarlo in modo tale da fargli porpagare via DHCP dei dns predefiniti?

Grazie
Ciao
Marco

PS Giusto per info, evitate quanto possibile di utilizzare DNS che non siano del vostro provider (OpenDNS, DNS di Google, etc)
Questo perche' moltissimi siti che utilizzate (YouTube, Rai, Corriere, Amazon, tutti i piu' grossi al mondo) si basano su reti CDN (content delivery network tipo Akamai per intenderci) ovvero hanno dei server cache con il contenuto molto vicini a voi, nei datacenter dei vostri provider (telecom, infostrada, tiscali...). Quando chiedere www.youtube.com al posto di arrivarvi ip del server vero di Youtube (saturo e incasinato) vi arriva IP del server cache CDN piu' vicino a voi, probabilmente dall'altro capo del vostro filo telefonico, per cui ottenete il sito velocemente senza quasi passare per internet. Questo succede perche' il dns del vostro provider sa quale e' il server CND piu' vicino a voi e ve lo manda con la richiesta dns.
Se usate un DNS generico, questo vi risponde con il server CDN piu' vicino a lui (che magari sta negli USA) per cui per vedere il sito della RAI passate per gli USA peggiorando drasticamente la qualità del servizio.  
Spero questa dritta migliori la qualità della vostra connessione.

Ciao
Marco

Arsenico

Citazione di: Pondera il 19 Gennaio 2011, 20:06:40
Citazione di: Arsenico il 19 Gennaio 2011, 19:48:31Finora usavo IP statici e DHCP disattivato, ma dai PC settavo l'IP del router come DNS per farmeli risolvere da lui
Lascia tutto così ma inserisci anche i DNS manualmente nelle opzioni delle schede di rete.



Ok, ho lasciato passare qualche mese, ma da gennaio ad oggi non ho più avuto bisogno di riavviare il router. Pare che con il suggerimento dei DNS esterni sui PC tu mi abbia risolto il problema, grazie.

Una curiosità: ma secondo voi quando si aggiungono regole per il port forwarding, o inoltro porte o cose simili, occorre riavviare il router affinchè vengano applicate?

Pondera


linux

Spero di far cosa gradita segnalando che sul sito tedesco della dlink, precisamente:

ftp://ftp.dlink.de/dsl/dsl-2542b/driver_software/

E' presente la versione 1.23 del firmware per il DSL 2542B.
Proprio oggi ho aggiornato con successo la versione del fw (acquistato con la 1.21 installata) e ora il router è perfettamente configurabile anche con browser differenti da Internet Explorer (es. Mozilla).
Infatti mi ero accorto con dispiacere, subito dopo l'acquisto, che con Firefox non riuscovo a fare proprio tutto (es. cambiare il range del DHCP).
Non conosco quali siano stati i cambiamenti dal fw versione 1.22, presente sul sito internazionale dell'assistenza dlink:

http://tsd.dlink.com.tw/

Credo che questo sia un ottimo router modem senza wifi (era proprio quello che cercavo), lo utilizzo da pochissimi giorni per potelo giudicare in modo approfondito, eventualmente chiederò a voi del foum e/o scriverò le mie impressioni.

Grazie e ciao a tutti.

Pondera

Ottimo! Grazie per la segnalazione e per la disponibilità! Provvedo a inserirlo nel primo messaggio!

hoby

ChangeLog:
DSL-2542B_fw_revd_EU123_ALL_multi_20110211
*-----------------------------------------------*
DSL-2542B Firmware Release Notes
Firmware: 1.23
Hardware: Dx
Date: 2011/02/11


Problems Resolved:
1. Fix Browser kompatibility to Firefox3, Opera and Safari

Enhancements:
None

Known Issues:
None



linux

Dopo qualche giorno di utilizzo, vorrei dare qualche impressione di utilizzo, rapportandola al modello 2740B E1 (ultimo fw) che ho avuto e recentemente dismesso. Il 2542B hardware D2 che ho ha l'ultimo firmware 1.23 installato.

La tenuta del segnale ADSL è ottima e costante (NON casca mai), il rapporto segnale/rumore, evidenziato dalle statistiche, è aumentato considerevolmente, passando da c.a.7/8 a 11/13; si tratta di una ADSL 2 (anche se limitata a 8 mega in download e 512 K in upload per contratto), l'attenuazione è c.a. 39 (sono abbastanza distante dalla centrale).
La velocità di upload è invece leggermente peggiorata riaspetto al modello 2740B E1, passando da c.a. 41 K a 36K (realmente poco significativa). Velocità di download uguale su entrambi i modelli.
Presumo che entrambe le cose dipendano dal firmware, oppure dai due differenti HW, che ne dite?
Comunque questo modello ne esce a testa alta nel confronto con il 2740B E1, wireless escluso, non foss'altro per la maggiore tenuta di linea.

Altra piacevole sorpresa riguarda il telnet, appare questo programma di configurazione testuale a menu (oltre a permettere la BusyBox, etc.):

   Main Menu

1.  ADSL Link State
2.  LAN
3.  WAN
4.  DNS Server
5.  Route Setup
6.  NAT
7.  Firewall
8.  Quality Of Service
9.  Management
10. Passwords
11. Diag
12. Reset to Default
13. Save and Reboot
14. Exit

Direi utile e comodo, e anche questo assente sul 2740BE1 (che ricordo ha, oltre al wireless, un hardware più recente e potente); strano che non abbiano inserito la stessa caratteristica nei modelli superiori con più memoria.

Anche se questa scritta che rimane all'inizio del telnet è leggermente imbarazzante (anche se per nulla preoccupante):

"TESTING MODEL ADSL Router"

Una domanda riguarda il firewall (che sembra avere una voce in meno rispetto al modello maggiore):

Continuo, anche con il 2542B, a ricevere alert di questo tipo:

"kernel: Intrusion -> IN=ppp_0_x_x_1 OUT= MAC= SRC=x.x.x.x DST=x.x.x.x LEN=48 TOS=0x00 PREC=0x00 TTL=121 ID=32810 PROTO=TCP SPT=60791 DPT=22 WINDOW=65535 RES=0x00 SYN URGP=0"

Visualizzavo questi log anche con il precedente router, in altra parte del forum mi avevano detto che non erano preoccupanti; come politica io attivo ogni funzione del firewall e tengo disattivate tutte le funzioni che potrebbero dare problemi di sicurezza (es. UPnP).
Mi rassicurate sul fatto che i firewall della DLINK, e del 2542B in particolare, ha un ottimo firewall, in grado di resistere anche a macchina accesa "H24"?  Prima di prendere questo router avevo pensato in verità ai più costosi Zyxel.

Spero di esser stato anche utile, oltre che "noioso" con questo lungo messaggio.  
Grazie e saluti.

P.S.: un grazie anche a hoby per il suo link sull'uso e FAQ ADSL, molto utile per un neofita come me; non me ne voglia l'Amministratore, al quale vanno i miei complimenti per l'intera discussione e la professionalità mostrate.

Alby

Sulla bontà del firewall SPI non ci sono dubbi: il pacchetto arriva dall'internet cattivo, trova la porta stealth e viene gettato via senza nemmeno rispondere, così chi lo manda non saprà mai se l'IP è attivo o meno e dopo qualche tentativo desisterà (ne facesse anche un milione, verrebbero buttati tutti, al max il router si disconnette e cambia IP). Se l'IP che hai in uso ora è stato precedentemente usato per P2P da chi ce l'aveva prima che te lo assegnassero, logicamente riceverai parecchi di quei tentativi, su molte porte diverse, ma il discorso è sempre lo stesso. E' il bello di avere un firewall dedicato sul router.
Visto che ci sei, ma immagino l'avrai già fatto, disabilita le voci ALG che non usi (Application Layer) sempre nella scheda advanced firewall.

linux

Citazione di: Alby il 01 Maggio 2011, 22:56:19Visto che ci sei, ma immagino l'avrai già fatto, disabilita le voci ALG che non usi (Application Layer) sempre nella scheda advanced firewall.

Grazie per la risposta.

Nel 2542B la configurazione del firewall non prevede la sezione dedicata ad ALG, ma solamente le prime due: configurazione firewall (dove tengo tutte le voci attivate) e DMZ (rigorosamente disattivata).
Ho cercato questa sezione negli altri menu e nella comoda interfaccia testuale via telnet, ma nulla da fare, sicuramente dipenderà dalla mia ignoranza; a questo punto mi auguro che le voci relative ad AGL, se non gestite dall'utente, siano disattivate per default.
Sulle specifiche tecniche del datasheet, scaricabile dal sito italiano della DLINK, c'è scritto:

"NAT ALG (optional):
MSN/AOL/Yahoo Messenger, FTP,
SNMP, CUSEEME, Real Audio, MIRC,
SIP, ICQ, games"

Che vuol dire "opzional", dovevo pagare a parte per avere questo da parte del firmware??
Mi auguro comunque che abbia prevalso l'impostazione di massima sicurezza: se non si può controllare una funzione potenzialmente insicura allore si nega per default.

Approfitto anche per chiederti/vi come fare per trovare, via BusyBox ovviamente, i nomi di eventuali utenti amministrativi presenti sul router; sul 2740B come saprai, la passwd dell'utente amministrativo utilizzato dal cd di configurazione era conosciuta da tutti. Questo è un pesante buco di sicurezza per la gestione da remoto, e l'unico modo per rimediarvi sinora è cambiare via shell la relativa pwd (non da tutti e rendendo il cd inutilizzabile). Il 2542B ha un cd diconfigurazione, è probabile che vi sia un utente amministratore gestito da questo e gestibile da remoto, anche se non conosciuta da tutti è consigliabile cambiare pwd per la gestione remota.
Ovviamente tranquillizzo chi legge questo per la prima volta: non c'è problema di sicurezza con la gestione remota disattivata.

Grazie ancora.

Party

Citazione di: linux il 23 Aprile 2011, 23:06:16Spero di far cosa gradita segnalando che sul sito tedesco della dlink, precisamente:

ftp://ftp.dlink.de/dsl/dsl-2542b/driver_software/


Ciao a tutti.
Io possiedo questo modello ormai da alcuni anni.
Ultimamente ho un problema sull'assegnamento statico col dhcp.
Nonostante abbia riservato l'indirizzo 192.168.1.3 al mac del media player, noto che lo stesso IP compare nell'elenco dei Dynamic dhcp, ma associato al MAC del Desktop (che a sua volta ha riservato l'indirizzo 192.168.1.2, indirizzo che in effetti ottiene, ma nell'elenco dei dynamic dhcp il mac del desktopo compare 2 volte, 1 con l'indirizzo a lui assegnato e l'altro con l'indirizzo riservato al mp).

Al media player viene dato l'IP 192.168.1.4

Volevo sapere se questo comportamento e' noto e se il FW segnalato potrebbe risolverlo.
Il mio modello e' fermo alla versione 1.00 e noto che sul sito italiano dlink viene ancora offerta questa, come ultima versione disponibile.

Non riesco a capire come individuare il modello HW e vorrei evitare di caricare un FW inadatto.

Ringrazio in anticipo per il supporto.



linux

Citazione di: Party il 03 Maggio 2011, 09:42:33
Citazione di: linux il 23 Aprile 2011, 23:06:16Spero di far cosa gradita segnalando che sul sito tedesco della dlink, precisamente:

ftp://ftp.dlink.de/dsl/dsl-2542b/driver_software/


Non riesco a capire come individuare il modello HW e vorrei evitare di caricare un FW inadatto.

Ringrazio in anticipo per il supporto.


La versione HW del 2542B dovrebbe esser riportata nella schermata iniziale (dove fai il login) e scritta in un'etichetta  posta sotto il router stesso.
Aggiornare il fw ad una versione più recente quasi sicuramente incrementerà le "performance" e la stabilità del prodotto.
L'ultimo fw, che dovrebbe andar bene solamente e per tutte le versioni D (D1, D2,...), lo puoi scaricare tranquillamente dalla prima pagina.
Di più non ti so dire, per molti versi sono un "principiante" e ho scoperto casualmente il fw 1.23 navigando tra i tanti siti ftp locali del supporto dlink: uno dei "difetti" di questa marca è quella di disseminare i propri aggiornamenti....


@Alby
Con un po' di impegno ho trovato come cambiare pwd agli  eventuali altri utenti amministrativi, operazione che sconsiglio ai principianti, ai non spericolati e/o a chi vuole continuare ad utilizzare il cd di configurazione o non vuole invalidare la garanzia, etc..
Non riesco a capire se si possono impostare manualmente da shell le voci ALG, come ti ho accennato  non trovo da interfaccia web le relative impostazioni (presenti sugli altri modelli nella sezione firewall).
Hai qualche idea? Si può stare tranquilli anche non disponendo di questi "settaggi"?
Grazie mille.


ominobufo

Anch'io ho lo stesso problema di Arsenico, ogni tanto il ppp del router si impalla infatti nel log si ripete all'infinito il seguente messaggio

pppd[359]: Unable to complete PPPoE Discovery

Sembra che quando l'adsl perde sincornia (per fattori esterni) in alcuni casi il router non riesca più a riprendersi fino al reset.

Infatti in queste situazione l'unico modo per farlo riprendere è resettarlo o via software o hardware.

Dopo averlo resettato si risincronizza subito senza problemi.

Una vera rottura, sembra un baco software comunque.

Ivan_S

Buongiorno a tutti, ho un router DSL-2542B e ho unproblema con la configurazione del port forwarding.
In pratica ho 3 dispositivi all'interno della rete ai quali mi collego tramite browser web (porta 80) e non è possibile cambiargli la porta sulla quale lavorano.
Vorrei raggiungere questi 3 dispositivi dall'esterno tramite IP pubblico aggiungendo :8081 - :8082 - :8083 , ma non so come configurare il router (sempre che sia fattibile)
Attualmente riesco a configurare il port forwarding normale sulla porta 80 per uno solo degli apparecchi.
Spero di essermi spiegato bene.

Grazie 1000 anticipatamente!!

Giuseppe65

Ciao a tutti, da inizio anno ho riscontrato un problema con il mio DSL-2542b.
Avevo ormai messo in conto che dopo ogni spegnimento dovevo per forza rientrare nel pannello amministratore e copiare la data e l'ora dal pc, perchè lui si perde i settaggi e a causa del parental control non riesce più a caricare l'ora dai server ntp, il problema che invece ho riscontrato adesso è che non è previsto che sto affare funzioni oltre il 31/12/2012.
Infatti il menù a tendina per l'impostazione dell'anno si ferma al 2012, e non ho trovato nessun modo per impostare il 2013.
Anche copiando l'ora dal pc, l'anno viene messo addirittura al 2002.
Qualcun'altro riscontra questo problema ?
E magari ha trovato la soluzione ?

Attualmente uso ancora il firmware 1.10 ; qualcuno con il firmware più aggiornato può darmi riscontri sulla soluzione del bug ?

Grazie a tutti per l'aiuto.

Licenza Creative Commons
Il contenuto dei messaggi del forum è distribuito con
Licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 4.0
Tutti i marchi registrati citati appartengono ai legittimi proprietari